<
 
 
 
 
×
>
hide You are viewing an archived web page, collected at the request of University of Alberta using Archive-It. This page was captured on 17:36:11 Dec 08, 2010, and is part of the HCF Alberta Online Encyclopedia collection. The information on this web page may be out of date. See All versions of this archived page. Loading media information
 

Una Vita Per La Comunità

Anno 2 Numero 11 Novembre 1985

di Sara Lacentra

Alberto Romano
Alberto Romano

Quando si parla di personaggi e di uomini di successo, ci si riferisce spesso al successo da essi raggiunto negli affari o nella scala sociale. Ma non è di ciò che vogliamo occuparci parlarido di Alberto Romano, un personaggio ben conosciuto nella comunita italiana di Calqary, uomo d'affari di successo... Di Alberto Romano vogliamo parlame come pioniere e animatore deila comunità italiana di Calgary e delle comunità etniche dell'Alberta.

Non c'è una sola delle iniziative culturali o sociali di Calgary a cui Alberto non abbia legato il proprio nome: ha fatto parte degli organizzatori della squadra di calcio, allora italiana, la Juventus, ha fatto parte dei fondatori della Cassa Popolare Italiana: il Columbus Credit Union, ha animato il Comitato del Co.A.S.C.It:. e cioè l'organizzazione della scuola italiana di cui e presidente da vari anni. Ha. fatto e fa parte del Comitato dello Sportsman dinner del Club italiano e della Lotteria della Ferrari, due avvenimenti prestigiosi quanto lucrativi per il club. La lista è lunghissima... e particolairnente illustre. In essa entrano if Folk Art Council l'Alberta Cultural Heritage Council, I'ltatian Professional Person's Club, lo Statute del Multicultural Centre e la presidenza per 16 anni del National Congress of Italo-Canadians... e chi più ne ha più ne metta. C'è di che essere orgogliosi...

Gli abbiamo chiesto un aneddoto; ne ha moltissimi da raccontare. Forse it più significativo è questo: per poter iniziare il Credit Union un gruppo di italiani, tra cui Alberto hanno preso in prestito denaro da una banca, e pagato interessi, in modo da versare la cifra necessaria a costituire il Columbus credit Union, oggi uno dei più importanti Credit Union della città.

L'anno scorso, Alberto Romano ha ricevuto dalle mani dei Premier dell'Alberta, il prernio che va sotto il nome di "Alberta Achievement Award", uno dei più illustri riconoscimenti offerti ai benefattori della comunità.

Ci piace riportare la menzione stampata sul documento ufficiale del Sedicesimo Annual Alberta Achievement Award, e letta ad alta voce, in sala, la sera in cui il riconoscimento gli è stato conferito, il 24 novembre 1984. Essa dice: "Alberto Romano's history of service in promoting the Italian culture and in working as a volunteer in many areas of endeavor has earned him the reputation of being a significant contributor in ethno-cultural activities and his community. Since moving to Calgary in 1957, he is credited with founding the Italian School, the Calgary Italian Business and Professional Person's Club and the Calgary Italian Sportsman's Dinner Association. For the past 2S years he has served as a member and Director of the Italian Club of Calgary and the Calgary Soccer Association. On the provincial level, he served as the Italian representative of the Alberta Cultural Heritage Council and as Vice-President of the Alberta Football and Soccer Association. From 1974 to 1980, Mr. Romano was Prairie Region President of the National Congress of Ital-Canadians and during this period he also served as a charter member of the federal Canadian Consultative Council on Mutticulturalism. By giving time and effort to other numerous community organizations in Calgary, Alberto Romano's contribution to his city, province and country has been absolutely outstanding".

Così dice il documento ufficiale. Noi come arnici.. gli abbiamo chiesto un pò in confidenza: "Ti sentivi importante Alberto?" La risposta è state, molto sincera" Eh, certo, non capita tutti i giorni di ricevere un tale onore dalle mani del Premier e essere presentato a tutti come un benemerito della società".

Cento di questi giorni, Alberto!