<
 
 
 
 
×
>
hide You are viewing an archived web page, collected at the request of University of Alberta using Archive-It. This page was captured on 17:37:18 Dec 08, 2010, and is part of the HCF Alberta Online Encyclopedia collection. The information on this web page may be out of date. See All versions of this archived page. Loading media information
 

Franco Spinelli 

Anno 3 Numero 2 Febraio 1986

Superati questi primi momenti di adattamento, Spinelli, dopo un mese nella miniera faceva già i lavori più difficili, quali martellare la roccia sulla volta dei tunnel oppure installare dinamite. Dopo qualche mese, diventò minatore capo e presto guadagnava 1500 dollari al mese. Questa paga era tra le più alte mai ricevute. Infatti per attirare i lavoratori nelle miniere la Camera delle Miniere pubblicò il nome di Franco Spinelli e la sua paga mensile. Comunque, quando meno se lo aspettava, la vita di Spinelli cambiò corso per un incidente alla schiena che lo tenne in convalescenza per circa due anni. Ma non tutti i mali vengono per nuocere perchè dopo aver tentato di fare l'autista di un camion ed aver lavorato al Ritz Hotel, egli aprì la Scuola Guida "Bambino". Poi nel 1955 un'agenzia di viaggio con Giuseppe Bocchinfuso e finalmente nel 1957 con Dino Avenati aprì il primo negozio di alimentari a 95 St. E' con questo commercio che Spinelli ha costruio la sua fortuna.

In tutte queste attività è sempre prevalso in Spinelli quel senso di onestà, quella tendenza di aiutare senza interesse coloro che avevano bisogno. E' ciò può essere certamente confermato da tutti coloro che gli sono intorno da anni; da tutti coloro che nei momenti di bisogno si sono rivolti a lui e hanno trovato una mano disposta ad aiutarli. Questo è vero per quelli che hanno usato le auto della Scuola Guida per andare al lavoro, per quelli che hanno avuto la denuncia del reddito preparata per anni senza pagare, per quei pochi che erano finiti in prigione ed avevano bisogno di una somma di denaro per essere scarcerati e per coloro che non avevano soldi per pagare e a cui veniva dato credito per la loro spesa.

Franco Spinelli
Franco Spinelli

Inoltre le stazioni radio, che cominciando con Lorenzo Bagnariol ed oggi con Leo Sorgiovanni, sono state sempre patrocinate da Spinelli. Lo stesso si può dire per il nostro giornale. Sin dal primo giorno di pubblicazione Spinelli ha sponsorizzato una pagina intera del giornale, ma in realtà lo spazio di questa pagina è spesso usato per altre cose quali le ricette culinarie o lo sport. "Fate voi" dice Spinelli e l'assegno arriva puntualmente ogni mese.

"Il motto che mi ha sempre guidato" - dice Spinelli -"è <Bisogna dare per ricevere>". E' con l'osservanza di questo semplice motto che Spinelli continua a mantenersi sulla cresta dell'onda. La squadra dell'Ital-Canadian ha bisogno di uniformi e tute. Franco è sempre pronto a dare il suo contributo. Sia che si costruiscano centri comunitari o si organizzino feste o riunioni. Franco Spinelli è sempre pronto a contribuire in natura o in contanti. Si dice che al momento vi siano circa 1000 video cassette di films italiani che circolano gratuitamente grazie alla generosità di Spinelli.

Nonostante non abbiamo avuto il tempo di parlare di politica ed affiliazioni politiche si sa che Spinelli è un fervente liberale e che il suo motto si è anche infiltrato in questo campo. Ciò lo dimostra il fatto che non solo i leaders liberali ma anche quelli di altri partiti devono fare la visita di dovere a 95 St. e 109 Ave quando è necessario.

Nel concludere il nostro pranzo all'Italian Garden, il signor Salvatore Prete ci saluta soddisfatto e sorridente. "Questo qui stava sulla nave con me nel 1951" - dice Spinelli - "E' stato con me a Mayo, nella miniera di Calumet con altri 18 italiani, come posso dimenticarli!"